18 ° GIORNO BODO - MOJOEN KM 350

18 Giorno

Bodo - Loding – Traumen – Loding – Fauske – Botn – Mo I Rana – Mosjoen  Km 350
 
 
 
Mi sveglio alle 7. Il vestiario è asciutto. Questa notte ho tenuto  il riscaldamento al massimo. Ho fatto bene a portarmi due paia di guanti invernali . Fino ad adesso
nonostante abbia speso un bel pò di soldini non sono riuscito ancora a trovare un paio di guanti che sia veramente impermeabile dopo una giornata di pioggia intensa in moto. E nonostante usi i sottoguanti ho le mani sempre  bagnate e gelate. Spesso mi devo fermare per metterle vicino al motore per riscaldarle.
Oggi tempo un esperimento: invece dei sottoguanti userò dei guanti di plastica.
Vedremo questa sera gli effetti.
Anche oggi riesco a compiere il miracolo di  riuscire a mettere tutto il materiale nelle valigie in modo ordinato. Sistemato tutto scendo per fare colazione ed incontro gli italiani  compagni di viaggio del giorno prima.
Ci raccontiamo a vicenda  dei percorsi effettuati e degli itinerari previsti per il  viaggio ritorno.
 Io avevo previsto  a questo punto di passare in Svezia a fare il percorso che non sono riuscito a fare all'andata. Ma con il  pessimo tempo attuale e da solo sarebbe veramente un rischio.
Quindi alla fine cedo alle insistenze dei compagni di viaggio, delle persone veramente piacevoli, e alla constatazione che dopo un paio di settimane in solitario forse un pò di compagnia è ben accetta.

 Quella di oggi è una pura tappa di trasferimento.  Partiamo verso le 9.
 
 
 
 
 Prima fermata al Saltstraumen (vortice marino) di Bodo uno dei più potenti al mondo un fenomeno naturale che si verifica ( quattro volte al giorno ad orari fissi) per la marea che si accumula in una stretta gola.
 Nello stretto di Saltstraumen, lungo tre kilometri e largo 150 metri, le maree fanno sì che le acque di un fiordo defluiscano in quello di un altro creando nel mare l'efffetto di una cascata.Le acque sono ribollenti e si spostano alla velocità di 20 nodi trasferendo 400 milioni di metri cubi di acqua prima da una parte e poi dall'altra.
 
 
Le foto non rendono. Il rumore dell'acqua è fortissimo
 
 
Foto d'epoca
 
 
 
 
Le strade sono belle e asfaltate di fresco, le curve sono dolci sarebbe un vero piacere guidare e magari farsi qualche piega in più ma....acqua e vento , vento e acqua e ancora acqua e vento rendono i 350 km veramente faticosi.
Percorriamo la strada che attraversa il Parco Nazionale del Saltfjellet  che è tra le più belle e panoramiche dell'ntera Scandinavia.
   Il viaggio continua.
 
 
 
 
 
 
  Tappa d'obbligo il Circolo Polare Artico dalla parte della Norvegia.Oggi veramente polare per il freddo e il vento. La temperatura si avvicina allo lo zero. Ma non non si può resistere al fascino di una foto anche se con il casco.
 
66° 33'  latitudine  nord indica il punto più meridionale nel quale si verifica il fenomento del sole di mezzanotte, il giorno del solstizio d'estate,  e il limite della notte polare al soltizio d'inverno. L'attraversamento di questa linea ideale ha sempre qualcosa di magico.
 
 
 
 
 
 
 Il Viaggio continua  quasi come una prova di resistenza al freddo e all'acqua.
 
 
 
 
 
 Il brutto tempo non ci concede nemmeno un minuto di tregua. 
Sono ore ormai che la  pioggia sbatte inistentemente sul casco. La visiera
spesso si appanna e le mani sono ormai dei pezzi di chiaccio.
Mi sento un pò deluso  avrei voluto tanto gustarmi questa parte di viaggio con
calma e invece non vedo l'ora di arrivare alla meta  odierna. Man mano che il viaggio procede il freddo di pari passo si insinua dentro e ormai lo avverto dentro il corpo.
 
   Superiamo Mo I Rana e continuiamo verso sud.
 
Precediamo rassegnati sotto l'acqua
 
 

 
 
Nel tardo pomeriggio siamo a Mosjoen. 
 
Fermata al primo albergo utile lungo la strada. Ceno in camera con del cibo acquistato in una  stazione di servizio.  E come al solito riscaldamento al massimo e asciugatura vestiario.
Qualche telefonata e via al letto stanco morto.
 
Considerazioni della giornata : con i sottoguanti in lattice è andata decisamente meglio anche se le dita sono un pò "lesse".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chi è on line

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

Info web

Visite agli articoli
87443

Sponsor

 Ciampino-Stemma   lauro-227x300 come oggetto avanzato-1   Comune di vadso

 anni nuovi   bar norge lauro   roal-umberto

patch-moto-club-ciampino  logo conti 200 logoAAA 

LappOneLogo     Prolauro 

circolo-polare Ferramenta 2Effe

motociampino

 

Facebook